Scala San Giorgio
 
 

Home
Informazioni
Servizi Offerti
Eventi
Nuraghe Serbissi
Scala San Giorgio
Il paese: Osini
Osini Vecchio
Archeologia
I forni della calce
Il Costume
La Flora

 

 

 

La Scala (o Passo) di San Giorgio è un' area protetta istituita Monumento Naturale nel 1994 con L.R. n° 31 del 1989.

Il Passo di San Giorgio è caratterizzato da diverse fratture delle masse rocciose una delle quali, nota con il nome di “Sa Brecca ‘e Usala”, sprofonda per quasi 100 metri.

La punta più alta (900 m s.l.m. circa) che sovrasta la Scala di San Giorgio, chiamata “S’assa e su casteddu” (parete del castello), costituisce uno spettacolare punto panoramico da cui è possibile ammirare la Vallata del Rio Pardu, nonché il vecchio centro abitato di Osini, abbandonato in seguito all’alluvione del 1951.

La sua denominazione ha indotto, per molto tempo, a ritenere che vi fosse ubicato un castello di età medievale, oggi, tuttavia, sulla base del ritrovamento di numerosi materiali (ceramica e monete romane) ascrivibili ad età romano-bizantina, la maggior parte degli studiosi propende per ipotizzarvi la sede di una postazione militare romana.

 

La storia religiosa del paese di Osini è legata alla figura di San Giorgio Vescovo.

Come attestato dalla prima fonte agiografica (Legenda Sanctissimi Georgii Presulis Suellinsis) scritta da Paolo nel 1117, la Gola sarebbe stata aperta da un miracolo del Vescovo San Giorgio, primo titolare dell’antica Diocesi di Suelli.

In occasione di una visita pastorale a Osini, giunto ai piedi di un monte impenetrabile, pensando soprattutto ai disagi dei poveri viaggiatori, elevò una preghiera a Dio e miracolosamente nel monte si aprì uno stretto varco che rendeva più breve e facile il cammino. Il varco prese simbolicamente il suo nome per ricordarne il passaggio: la “Scala di San Giorgio”.

Nei suoi pressi, inoltre, fece scaturire una sorgente d’acqua  per alleviare ulteriormente le fatiche dei viandanti.

In onore di questi miracoli, gli Osinesi edificarono, ai piedi  della montagna della Scala di San Giorgio, una chiesetta campestre a lui intitolata e risalente, secondo alcuni studiosi, al 1300.

Vista da P.ta Su Scrau (1032 mt)

 

Torna Su

 

 

 

Home | Informazioni | Servizi Offerti | Eventi | Nuraghe Serbissi | Scala San Giorgio | Il paese: Osini | Osini Vecchio | Archeologia | I forni della calce | Il Costume | La Flora

© Copyright - 2008 - Archeo Taccu a.r.l. - Webmaster : GM